Colorata e salutare: la nuova scuola la decidono i bambini!

colorful-space-modern-school-interior-design

La scuola dei sogni di ogni bambino potrebbe presto prendere forma. Dato che i piccoli passano un numero elevato di ore all’interno degli edifici scolastici, almeno ascoltiamo il loro parere; progettiamole a misura di bimbo e garantendo la sua massima sicurezza. Un ambiente più sano ed allegro favorirà relazioni positive fra gli alunni ed un rendimento scolastico maggiore. Insomma, addio al grigiore di aule troppo spesso semi fatiscenti ed inadeguate per i più piccoli. Addio rifiuto di andare a scuola, perché la scuola sta per diventare un luogo piacevole nel quale passare il proprio tempo. Almeno questo è l’intento del nuovo studio realizzato dalla Società italiana di pediatria su commissione del comune dell’Aquila che vorrebbe costruire, dopo il terribile terremoto che ha lacerato la città, luoghi più sicuri nel quale istruire i bambini.

La sicurezza, però, può perfettamente coniugarsi con la creatività dei piccoli. Perché allora non creare aule colorate? Per la scuola materna via al rosa, al giallo o all’arancione; mentre un verde o un blu sono perfette per le scuole superiori, poiché rilassano le tensioni e favoriscono una maggiore concentrazione!

Anche i materiali con i quali si costruiscono gli infissi sono importanti. Molto spesso alcune sostanze e vernici possono arrecare allergie agli studenti. Utilizzare sostanze biologiche può ovviare al problema; poiché pare che respirare bene sia il metodo più efficace per essere più rilassati e sentirsi a proprio agio. Ciò diminuirebbe notevolmente i litigi e gli episodi di violenza in aula e negli istituti.

Un interessante metodo per catalizzare l’attenzione degli studenti sul professore o maestro può essere dipingere la parete dietro la scrivania del docente di un colore diverso rispetto alle altri presenti nell’aula. E’ testato che lo sguardo dei bambini sarà attratto da quella specifica parete e speriamo anche le orecchie dal discorso del professore!

Addio, poi, ai tristi ed infiniti corridoi. Le aule devono essere collegate per favorire le relazioni e la velocità di spostamento. Un collegamento spaziale che può suggerire una maggiore propensione ai rapporti interpersonali.

La scuola del futuro, quindi, deve essere sicura, briosa e moderna. Una nuova scuola per una nuova generazione. Era ora che ci si pensasse seriamente!