Come Dire Ai Genitori Che Sei Omosessuale?

kiss

L’argomento è delicato, ma il consiglio più grande che posso darvi è: nessuna paura e massima sincerità. E’ vero, si tratta di un consiglio semplicistico perché nessuna realtà familiare è simile ad un altra così come nessun rapporto padre-figlio o madre figlio, ma essere sinceri è sempre la miglior cosa. Se scoprite di amare i ragazzi del vostro stesso sesso non dovete, secondariamente, sentirvi sbagliati. Le scelte sessuali sono personali e non devono condizionare la nostra intera esistenza. Dovete affrontare la discussione in serenità, partendo dal presupposto che voi avete scelto di essere voi stessi, senza indossare maschere, senza fingersi chi non si è, sforzandosi di essere come la società desidera. Non c’è nulla di più sbagliato che essere qualcun’altro. Un omosessuale è identico ad un eterosessuale. Forse non sarà facile e non è detto che i vostri genitori vi comprendano. Forse, dovrete affrontare delle sfide per combattere l’ignoranza di chi vi starà intorno. Forse essere voi stessi non sarà più facile dell’indossare una maschera, ma essere voi stessi farà sì che viviate la vita che avete scelto e non che qualcun’altro ha scelto per voi. Se incontrate delle difficoltà nell’accettazione familiare, siate pazienti, comunicativi, cercate di farvi comprendere dalla vostra famiglia. In fondo, chi vi ama deve rispettare la vostra natura e volervi felici, indipendentemente dal sesso della persona che amate. Come dire ai genitori che sei omosessuale? Inizia ad accettarti, comprendendo che in te non c’è nulla di errato e poi parlane con chi più ti ama al mondo. Sono certa che l’amore renderà la conversazione assolutamente semplice ed indolore…

 kiss