Educazione sessuale online

educazione sessuale

L’associazione Save The Children ha rilevato che il 14% dei teenagers italiani vende proprie foto di nudo in cambio di regali o ricariche telefoniche. Un dato davvero allarmante se si pensa che la mercificazione del corpo è ormai diventata quasi  la normalità secondo numerose statistiche tra i teenagers in tutto il mondo.

Il 40% dei teenagers guarda abitualmente video a sfondo sessuale e ben il 22% pare fare sesso con utenti conosciuti su Internet, senza aver intrapreso una loro conoscenza più approfondita. Internet è diventata l’unica fonte attendibile per i giovani per quanto riguarda l’educazione sessuale, fatto che deve allarmare se si considera che molte giovani pensino ancora di non poter rimanere incinte col primo rapporto sessuale.

L’Unione italiana ginecologi afferma che il sesso virtuale, sempre più praticato dai teenagers su internet, riduce i freni inibitori ed espone i ragazzi al rischio di contrarre malattie sessualmente trasmissibili nella vita reale. Aggiungendo il fatto che sempre più ragazze ricorrono all’aborto per scongiurare eventuali gravidanze indesiderate, il quadro si fa davvero preoccupante.

Vi propongo un modo per utilizzare il Web nel modo giusto ed approfittare delle tante possibilità di apprendimento che offre sul tema del sesso. Il sito www.edu-sessualita.it propone degli interessanti percorsi attraverso il mondo delle problematiche sessuali più comuni, affrontati con delicatezza.

Inoltre, il sito Sceglitu.it propone alle adolescenti di scegliere quale può essere il metodo contraccettivo più adatto alle loro esigenze. In ogni caso, ritengo che un colloquio con un ginecologo sia il modo più corretto per avere delucidazioni serie su temi importanti quali l’aborto, la prima volta, i rischi di gravidanze e le tecniche contraccettive. Non temete una visita ginecologica; è essenziale per la vostra crescita e la vostra salute!