Il sorriso del bravo ragazzo non attrae più

uomo_sorridente

E’ l’ultimo studio condotto dall’università della British Columbia a far decadere definitivamente il fatto che un bel sorriso a 32 denti sia l’arma di conquista vincente per una ragazza. Lo studio è un’indagine sulla psiche umana, sulle reazioni che ci portano istintivamente a preferire determinate reazioni piuttosto che altre, a provare attrazione per determinati comportamenti e a detestarne altri.

Lo studio ha mostrato ad un campione di individui di entrambi i sessi foto di volti femminili e maschili che contemplavano le espressioni più disparate: gioia incontenibile, fierezza, sino alla vergogna più evidente. Ebbene, la maggior parte del campione femminile in questione non ha scelto come preferito l’uomo gioioso, bensì ha preferito le foto di uomini più misteriosi, tenebrosi, ritenendoli altamente più affascinanti.

Sembra, infatti, che la fierezza del maschio e la sua misteriosità ne accrescano la virilità agli occhi femminili, nonché portino a risaltare tratti fisici amati dalle donne, facendole letteralmente cadere ai loro piedi. E chi l’avrebbe mai detto? Cioé, che le donne non amassero più il principe azzurro un po zerbino era chiaro già da tempo, ma che avessero perso l’attrazione per il simpaticone di turno è una novità. L’uomo complicato è ritenuto più attraente! Forse dipende da quanto complicato…

Gli uomini, invece, da sempre più semplicistici nelle scelte, hanno puntato sui volti di donne molto sorridenti, ilari. Non vorremmo dire le classiche belle ed oche, ma sembra che le donne complesse non siano proprio ben viste dall’universo maschile.

Ma, ovviamente, questo è solo uno dei tanti studi sull’attrazione uomo-donna; alla fine, il mondo è bello perché è vario e ogni volto suggerisce emozioni diverse in ognuno di noi!