L’alcol è la prima causa di morte in Europa per i giovani tra i 18 e i 25 anni

alcol_giovani_binge drinking

L’alcol attira, l’alcol è una moda, un mezzo per conformarsi al gruppo. Questa l’opinione di molti giovanissimi europei. Ma come ben sappiamo, il drink è un mezzo illusorio per raggiungere la felicità ed il benessere e i danni per la salute sono incommensurabili per chi decide di bere abitualmente.

Pensate che su 2 miliardi di persone che consumano alcolici, ben 2,3 milioni muoiono per conseguenze dovute alla sua assuzione. In particolare, l’alcol è la prima causa di morte per i ragazzi nella fascia d’età 18-25 anni, principalmente per l’abuso di alcol e per una guida irresponsabile, intrapresa con tassi alcolemici troppo alti nell’organismo. Le cause di morte possono essere: incidenti stradali, cirrosi epatica, tumori orofaringei, epilessia e tumori esofagei. Un quadro davvero allarmante che ci pone tutti di fronte ad una seria riflessione.

Particolarmente a rischio appaiono le comunità giovanili di Veneto e Friuli Venezia Giulia in cui ben il 38,3% dei ragazzi e il 18,6% delle ragazze sono consumatori abituali di alcolici, spesso di veri e propri cocktail letali.

Le regioni in questione stanno mettendo a punto delle misure per far sì che si possa trovare una soluzione all’allarmante quadro sin ora rilevato. In particolare, ci sarà un maggiore controllo da parte delle forze dell’ordine nei luoghi d’incontro giovanili. Si inizierà, inoltre,  una campagna d’informazione sui rischi legati all’alcol sia sui Social Network sia sui siti Internet.

Il problema dell’alcol è indubbiamente legato ad altre problematiche ormai ben note. Si è detto che, molto spesso, gli stessi giovani che utilizzano eccessivamente internet facciano anche quotidianamente uso di sostanze alcoliche.

Mancanza d’affetto, mancanza di punti di riferimento stabili o semplicemente voglia di dimenticare, sballandosi con l’alcol, una situazione familiare che arreca dolore. Molte possono essere le cause psicologiche e i disagi che portano un giovane a perdersi nel tunnel della dipendenza dall’alcol. L’ascolto, l’informazione e la comprensione debbono essere i metodi per porgere una mano a questi ragazzi che rischiano di buttar via il loro futuro o, addirittura, la loro giovane vita, per un desiderio di felicità inappagato!