Pretty Little Liars 2×15 Recensione ed Impressioni: i nostri sospettati!

004_595

Ho appena terminato di visionare la quindicesima puntata della seconda stagione della serie, sempre più avvincente, Pretty Little Liars! Una puntata densa di passione e di suspence. Lucas è l’inquietante protagonista di questa puntata. E, purtroppo, è anche il carnefice di sé stesso. Fin dalla scorsa puntata, il suo atteggiamento si è fatto sfuggente. Il suo sguardo è divenuto cupo e malizioso e, come ha ribadito Caleb nel corso della puntata, sembra essere diffidente e distante con tutti. Cosa nasconde? E’ A? E’ il suo scagnozzo? Propenderei maggiormente per la seconda ipotesi e, a mio parere, Lucas è stato la pedina che A ha mandato all’incontro, dell’episodio scorso, con le Liars! Ha fallito il compito, però ed A ha aumentato la posta in gioco. Lucas, atterrito si rivolge a Telefono Amico. E’ sconvolto e sembra pensare: “Meglio dire ad Hanna chi sono e cosa ho fatto o farla fuori?”. Cosa voleva fare Lucas in barca? Voleva realmente uccidere la donna che, evidentemente ancora ama oppure stava per raccontare alla ragazza un’inquietante verità, prima di gettarsi nel lago? (Al posto di Hanna anch’io mi sarei difesa, invece di aspettare una mossa da quello che è a tutti gli effetti un amico piuttosto inquietante!). Chi spiava Lucas ed Hanna nel lago? Davvero Noel e Mona, come molti spettatori sostengono?

Già, Mona e Noel sono riapparsi, con tutta la loro fastidiosità, nel quindicesimo episodio. Si sono praticamente autoinvitati alla festa di Caleb, per cui notoriamente non hanno mai nutrito simpatia. Sono usciti dall’acqua, dopo un discutibile bagno, proprio non appena Hanna è “resuscitata” dalle acque, raggiungendo la riva a nuoto! Tutto ciò, però, non fa dell’antipatica coppia A! I produttori hanno poi escluso categoricamente che ha sia la stessa dei libri. Hanno anche aggiunto di aver cambiato idea rispetto all’identità iniziale di A. Essi pensavano a Noel. Poi hanno cambiato idea! Perché dirlo, se non fosse la verità? Coppia snob esclusa…

Passiamo alle beghe di Aria ed Ezra. Byron, il padre della ragazza, è sempre più paranoico riguardo ad Aria, come se improvvisamente si fosse trasformato nel padre apprensivo e possessivo. Giusto adesso, infatti, scopre che la figlia va a scuola con abiti un po troppo succinti e le intima di cambiarsi solo perché, in tal modo, potrebbe attrarre gli uomini, così come ha fatto con Ezra. Ha parlato il padre perfetto, fedele marito ed uomo irreprensibile… L’ipocrisia sta di casa dai Montgomery. Ella sembra più morbida sulla questione, ma è arrabbiatissima con la figlia e concorda col marito sul punto: questa storia non s’ha da fare… Aria è segregata in casa. Può uscire solo con i genitori che, tristemente, tentano di combinare incontri con ragazzi della sua età. La piccola Aria è costretta a contattare Ezra dal cellulare di Hanna! Il fatto che Aria non sia andata alla festa sul lago è un pretesto interessante nella caccia ad A!

Aria ed i suoi genitori avevano incontrato per caso Ezra, all’entrata di un ristorante. Avevano effettuato un imbarazzante dietro front, lasciando il Prof Fitz stupefatto, tra i suoi libri! Aria, però, tornata a casa, dopo la cena, chiama l’amato e badate bene: avete notato l’inquietante musichetta che accompagna la ripresa che zooma sulla segreteria telefonica. Mi chiedo: perché una musica thriller su un elemento apparentemente insignificante? Forse perché il fatto che Ezra non sia in casa è importante? Nello stesso momento, infatti, A ha appena attentato alla vita di Hanna! E fateci caso: Hanna non era andata proprio dal Prof. Fitz per rincuorarlo sull’opinione delle Liars riguardo il teso rapporto con Aria? Egli sapeva dunque della festa… L’insospettabile Prof, dal cuore d’oro, potrebbe essere la malvagia mente che tutto vede e tutto sa?

In questa puntata, Caleb aiuta le Liars a recuperare il recuperabile dal cell di A o del suo scagnozzo e vi trova la foto delle bambole che A ha usato per incastrare le Liars alla fine della scorsa stagione. Mentre Spencer rovista in soffitta, nella casa sul lago, scopre che la foto è stata scattata proprio lì, nella soffitta della sua casa sul lago! Chi poteva accedere alla sua casa? Chi conosceva quel luogo? Guarda caso, proprio in quel momento, chi sale in soffitta? Lucas! Come faceva a sapere come vi si accedeva? E se fosse stato, fin dall’inizio, lo scagnozzo di A?

Il problema principale, adesso, è scoprire chi altro c’è dietro a questo torbido intrigo. Sicuramente Jenna che sembra non aver più bisogno del suo Garret, proprio quando un altro scagnozzo di A ha toppato. E se Garrett, rifiutato dalla sua Jenna, decidesse di aiutare le Liars a scoprire la verità? Tuttavia, anche Caleb manca all’appello quando avviene l’incidente sul lago. Egli arriva proprio quando Hanna raggiunge la riva, esausta! Coincidenza?

Tante piste, poche certezze. L’unica cosa certa è che A non risparmierà sangue e lacrime alle nostre povere Liars!